Tenuta delle Terre Nere – Etna Rosso DOC Prephylloxera “La Vigna di Don Peppino” 2007

Quest’ anno durante il mio viaggio in Sicilia mi sono innamorato di tutta la zona intorno al Vulcano Etna.

Ci troviamo nel versante Catanese del Vulcano, zona di produzione dell’ Etna Rosso DOC, dove sono coltivati i vitigni Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio che danno origine a questi vini fantastici.

Le viti si trovano ad un’altezza che varia dai 600 m slm fino a 950 m slm e sono piantate su un terreno composto, prevalentemente, da cenere vulcanica che conferisce ai vini struttura, ma soprattutto, eleganza e finezza.

La DOC Etna prevede un utilizzo di Nerello Mascalese (min 80%) e Nerello Mantellato(max 20%) chiamato anche Nerello Cappuccio.

In questo caso, però, ci troviamo difronte ad un’eccellenza ottenuta da quasi 100% di Nerello Mascalese coltivato in vigneti a “piede franco”(per i non addetti vuol dire che la vite non ha la radice americana e l’innesto europeo ma, è tutta eurepea ed ha resistito alla malattia della fillosera) del 1870( da qui il nome “Prephylloxera”) ancora curati da Don Peppino.

Il vino scivola nel bicchiere deciso con il suo colore rubino carico e brillante ma mai fitto, è molto simile ai colori di Borgogna.

Al naso è di una complessità eccezionale, sentori di frutta rossa, fiori secchi, minerali ferrosi e poi note di terra. Avvicinando il bicchiere per la seconda volta iniziano a prender corpo le spezie, i soffi balsamici e quasi una leggera sensazione di umidità.

In bocca è subito di corpo, complesso, leggermente austero con un tannino pronunciato ma fine ed elegantissimo!

Il finale  lungo e persistente ti lascia in bocca la sensazione di eleganza e finezza che ho avvertito facendo scorrere la cenere vulcanica tra le mani.

A mio parere, nonostante la  sua gioventù (credo che ancora qualche anno di bottiglia non gli faccia male), il vino ha una tale finezza e una tale eleganza da competere tranquillamente con alcuni Baroli o Pinot Noir di Borgogna che hannogià qualche annetto sulle spalle!

Lo abbinerei tranquillamente con la selvaggina.

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Degustazioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Tenuta delle Terre Nere – Etna Rosso DOC Prephylloxera “La Vigna di Don Peppino” 2007

  1. Massimo ha detto:

    Il Nerello è un gran vitigno, e il terroir dell’Etna fa la differenza.

    Vorrei provare alcuni nerelli di TerreNere e Passopisciaro.

    Io ho assaggiato al Vinitaly i due seguenti: ottimi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...